Pasetti Montepulciano D’Abruzzo 2017: Nel cuore del Parco Nazionale un Montepulciano che riflette con eleganza il territorio Abruzzese

La cantina Pasetti è una realtà vitivinicola abruzzese che da diversi anni produce vini di grande qualità, in grado di esprimere fedelmente la bellezza e la ricchezza del territorio del chietigiano.

I vigneti si distribuiscono per 70 ettari tra il Gran Sasso e i Monti della Laga, nel cuore del Parco Nazionale. Questa zona, compresa tra Pescosansonesco e Capestrano, è caratterizzata da forti escursioni termiche, vento costante e terreno eterogeneo, che spazia da composizioni argilloso-calcaree a formazioni ricche di scheletro e sottosuolo argilloso.

Grazie a questo particolare terroir le espressioni di Pasetti acquisiscono un carattere aromatico inconfondibile e una struttura ben definita.

Vengono coltivati solo vitigni autoctoni, come Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Pecorino e Passerina. Forte è anche il legame della cantina con la tradizione e la storia familiare,storicamente vocato alla viticoltura.

PASETTI

MONTEPULCIANO D’ABRUZZO 2017

Siamo nel comprensorio di Pescosansonesco (PE), in zona pedemontana a 550 m sul livello del mare. Ai piedi del massiccio del Gran Sasso d’Italia, in una zona molto ventilata, sottosuolo roccioso ricco di minerali, forti escursioni termiche, con terreno argilloso/calcareo. Il Montepulciano d’Abruzzo “Pasetti” viene ottenuto dalla pigiatura delle uve dell’omonimo vitigno con una resa di 110 quintali per ettaro. Le uve, raccolte verso la fine di Ottobre, subiscono una macerazione delle bucce per 10 – 15 giorni ed il vino ottenuto dopo un primo periodo di stoccaggio in contenitori Inox, viene posto a maturare in Botti di Rovere da 60 Hl. di capienza per un periodo di 9 mesi. Successivamente imbottigliato viene lasciato per 6 mesi a riposare.

Si annuncia alla vista con un colore rosso rubino profondo e concentrato. Il bouquet di sensazioni che ne tracciano il profilo olfattivo oscilla tra sfumature di frutta matura e note più speziate. All’assaggio è di ottimo corpo, muscolare, con un sorso costruito su un tannino forte e ben lavorato, che fascia il palato con potenza ed equilibrio. Un rosso con cui la cantina abruzzese Pasetti riscuote un ottimo riscontro di critica a livello nazionale, raggiungendo apici qualitativi degni di nota.